LA SFORTUNA NON MOLLA LAGANELLA CHE CONQUISTA COMUNQUE LA TOP 10 A IMOLA.

Week end lungo e di passione per il pilota foggiano del Team Bhaitech Umberto Laganella sul tracciato di Imola (BO), in occasione della quinta prova dell’Italiano F4 Championship Powered By Abarth. Dopo la pausa estiva spesa ad allenarsi e a fare mente locale sulle vicissitudini patite nella prima metà della stagione, il pilota di Vico del Gargano (FG) è sceso sul tecnico tracciato del Santerno con tutta la grinta e la voglia necessaria a conquistare i risultati sinora non ottenuti. Nel corso delle due sessioni di qualifica Laganella si avvicinava infatti molto alle posizioni di vertice mancando la TOP 10 solo a causa di un paio di circostanze sfortunate: se infatti nella Q1 un errore di guida di un pilota che lo precedeva lo costringeva ad “abortire “ il giro buono, nella seconda era la bandiera a scacchi a privare il driver pugliese, dopo una ripartenza successiva ad una bandiera rossa, della possibilità di migliorare la sua prestazione. Un 11° e un 12° posto (su 30 piloti) era comunque l’ottimo bottino raccolto nelle due sessioni dal giovane Laganella. Al via di Gara 1 Laganella scattava bene, mantenendo subito la posizione e cercando di studiare gli avversari prima di tentare qualsiasi attacco: purtroppo per lui però veniva presto eliminato dalla competizione da un contatto con un avversario alla Variante Alta. Delusione dunque per il foggiano che chiudeva anzitempo una gara che lo avrebbe visto sicuramente ottimo protagonista. Nella seconda manche il pilota del Team Bhaitech, scattato 11° in griglia, cercava di evitare ulteriori contatti con gli avversari nelle prime fasi di gara per poi riuscire a conquistare la decima piazza poco dopo la metà gara e andando così a concludere nella TOP 10 una manche accorta e senza sbavature. Nella terza manche Laganella partiva quanto mai agguerrito (nona posizione in griglia) guadagnando due posizioni nei primi due giri e cercando poi per tutta la gara di avere la meglio, senza riuscirci, sul rivale Cohen. La mancanza di allungo del suo propulsore con le alte temperature impediva di fatto al pilota foggiano di trovare il varco giusto sul rivale e di conquistare dunque una meritatissima sesta piazza assoluta in luogo della settima. Nella quarta gara del week end, quella di recupero di Misano, Laganella scattava bene ma era subito costretto al ritiro, alla ripartenza da una safety car, a seguito del tamponamento di un avversario che gli causava la rottura  dell’ala anteriore della sua Tatuus. Il driver della Bhaitech non poteva infatti evitare l’urto con l’avversario a seguito di una sua frenata improvvisa e immotivata che veniva infatti poi sanzionata dalla Direzione Gara con una penalità. Un week end dunque ancora costellato da episodi sfortunati per il driver foggiano che non nascondeva la sua delusione a fine evento.

Umberto Laganella: Quest’anno non è proprio il nostro anno. Su quattro manche due sono state compromesse da due contatti di gara assolutamente evitabili. Anche in qualifica potevamo fare molto meglio senza un paio di episodi negativi. Non rimane che lavorare sempre duro per le prossime due gare del Mugello e Monza dove, finalmente, spero di poter fare un week end senza nessuna sfortuna.”

Il prossimo appuntamento per Laganella con l’Italian F4 Championship Powered By Abarth si svolgerà ora al Mugello nel week end del 4-6 Ottobre.